Appassionati di nome e di fatto

Ci sforziamo di raccogliere le migliori tradizioni della cucina reinterpretandole per proporre nuove esperienze di gusto.

Salvatore Ipsaro Passione

Perchè San Domenico?

Il ristorante è situato nella Corte San Domenico a Pisa, in corso Italia 139; si tratta di una chiostra sormontata da edifici che ospitavano un convento di suore domenicane realizzato da Pietro Gambacorti nel 1385 dove risiedeva la figlia beata Chiara Gambacorti.

Una volta chiuso il convento, la zona è stata restaurata e in quest’area si sono insediati numerose attività, tra cui il ristorante che prende appunto il nome dall’omonima chiesa di “San Domenico” attualmente affidata in uso all’associazione dei Cavalieri di Malta

Un angolo di assoluta pace e di verde nel pieno centro della città che vi permetterà di rinfrancarvi se siete in vacanza o semplicemente di trascorrere una pausa di gusto nella vita quotidiana in compagnia dello Chef Salvo e della Sua compagna Desy.

Lo Chef e il Bistrot

Nato a Naso (ME), all’età di 13 anni diventa pizzaiolo e per i successivi 9 si cimenta nella professione diventando il riferimento per chi vuole imparare il mestiere in gran parte della Sicilia.

All’età di 22 anni intraprende la prima attività stagionale in proprio e dopo solo 2 anni apre il primo vero locale bar/ristorante a Capo d’Orlando. A 29 anni, decide di trasferirsi a Pisa per aprire un nuovo locale, il “Bar San Domenico” che dopo alcuni anni trasforma in ristorante; Ma come tutti i creativi, dopo circa 10 anni inizia un nuovo periodo di esplorazione trasferendosi a Milano, dove lavora come chef in diverse cucine stellate, sino ad approdare come Executive Chef allo Sporting club ”Paralza” 5* di Magenta.

Tutte queste esperienze non gli faranno però dimenticare la cara città di Pisa e all’età di 49 anni decide di tornare e aprire con Desy il San Domenico Italian Bistrot, proprio lì dove aveva iniziato.

Dal 2012 vizia clienti e amici con una fantasia unica.

I Nostri Prodotti

Nelle nostre ricette utilizziamo materie prime del territorio, oltre a ingredienti appartenenti alle ricette della regione Siciliana e limitrofe come da tradizione dello chef Salvo.

Speciale la mozzarella di bufala campana e i fichi d’india di Belpasso alle pendici dell’Etna, i cannoli siciliani del Parco delle Madonie oltre alla ricotta di Agrigento e tutte le spezie che da sempre hanno reso unici i piatti della Sicilia; per non parlare delle specialità del territorio toscano come il cinghiale, l’agnello e la culaccia che da sempre hanno saputo dare vita a ricette uniche.

Siamo inoltre rivenditori della Birra Baladin, prodotto artigianale speciale creato da Teo Musso e serviamo bibite analcoliche artigianali e Bio.